2016/01/31

1971/01/31 22:03 IT (16:03 FL): ...3...2...1...Liftoff!

Ore 16.03 della Florida, le 22.03 italiane: con quaranta minuti di ritardo il gigantesco Saturn V si stacca maestoso dalla rampa di lancio 39-A, lanciando nello spazio il suo prezioso carico umano: Alan Shepard, Edgar Mitchell e Stuart Roosa.

Destinazione Luna!


Foto S71-17620, scansione di Ed Hengeveld.



Foto KSC-71PC-189, scansione di J.L. Pickering.



Foto KSC-71PC-195, scansione di J.L. Pickering.



Foto KSC-71PC-106, scansione di J.L.Pickering.



Foto S71-18398.



Foto KSC-71PC-111, scansione di Ed Hengeveld.



Una spettacolare ripresa aerea del Saturn V che, superata la spessa coltre nuvolosa su Cape Kennedy, si inoltra nel cielo della Florida. Foto AP14-CLOUDS-NOID, scansione di J.L.Pickering.

1971/01/31 21:15 IT (15:15 FL): Stop al conto alla rovescia

L'ora prevista per il lancio di Apollo 14 verso la Luna è ormai fissata da settimane per le 15.23 ora della Florida (le 21.23 italiane), ma vista la presenza di numerose nubi temporalesche, che di lì a poco avrebbero fatto scoppiare un leggero temporale, il "countdown" viene interrotto alle 15.15. Il grande orologio del Centro Spaziale segna meno otto minuti e due secondi alla partenza. È la prima volta nella storia delle missioni Apollo che un conto alla rovescia viene bloccato con gli astronauti già a bordo.

Seppure il volo di Shepard e compagni non abbia trovato fino a quel momento grande spazio nelle pagine dei quotidiani, non solo italiani ma anche in quelli americani, così negli stessi notiziari televisivi, l'improvviso stop al conto alla rovescia risveglia l'interesse del pubblico collegato in diretta TV.

In Italia l'insolito orario in cui è previsto il lancio, le 21.23, si dimostra particolarmente favorevole per la cosiddetta "audience" del piccolo schermo. La RAI ha programmato per la missione di Apollo 14 ben dodici ore di diretta televisiva, con varie edizioni straordinarie del Telegiornale durante tutto il volo ed in particolare per le due attività extra-veicolari di Shepard e Mitchell nella zona di Fra Mauro.

Alle 21.07 con un'edizione straordinaria sul primo canale ha inizio il collegamento in diretta per seguire il lancio. In studio a Roma c'è il giornalista Tito Stagno mentre a Cape Kennedy come inviato si trova Ruggero Orlando. Sono gli stessi protagonisti del famoso "battibecco" durante l'allunaggio di Apollo 11 quasi due anni prima.

Tutto sembra filare liscio quando alle 21.15, otto minuti prima del lancio, Orlando, interrompendo Stagno, annuncia: “Hanno fermato il conto alla rovescia!”. Dopo alcuni momenti di esitazione dovuto alla mancata motivazione dell'improvviso stop, alle 21.25 il portavoce della NASA John King annuncia che causa il maltempo il lancio è rimandato di circa un'ora.

Alle 21.30 Tito Stagno chiude la breve edizione straordinaria dando appuntamento ad un nuovo collegamento nel caso il lancio dovesse effettuarsi.

Infatti mentre sulla rete nazionale andava in onda la sesta ed ultima puntata dello sceneggiato tratto dal romanzo di Tolstoj Guerra e pace, appare in sovraimpressione la scritta "E' ripreso il conto alla rovescia per il lancio di Apollo 14. Tra poco ci ricollegheremo con Cape Kennedy".

Alle 22.00 lo sceneggiato viene interrotto per una nuova edizione straordinaria, questa volta addirittura a reti unificate (canale nazionale e seconda rete), per trasmettere le immagini del lancio fino all'ingresso in orbita terrestre dell'astronave di Shepard, Roosa e Mitchell.

1971/01/31 19:01 IT (13:01 FL): Ingresso nella capsula Apollo con "cerimonia" e chiusura del portello

Raggiunta l'altezza del Modulo di Comando, posto a quasi cento metri dal suolo, gli astronauti entrano nella capsula in quest'ordine: prima il comandante Alan Shepard, poi Edgar Mitchell, pilota del Modulo Lunare, e infine Stuart Roosa, pilota del Modulo di Comando.

Il portello viene chiuso alle 13.01 ora di Cape Kennedy.

Una curiosità: poco prima del suo ingresso nella capsula Apollo, una volta arrivato in cima alla rampa di lancio nella cosiddetta "White Room", il comandante Alan Shepard, con i suoi due colleghi, si vede regalare con sua grande sorpresa dal responsabile della rampa di lancio Guenther Wendt un "bastone della vecchiaia" etichettato, in finto gergo tecnico, Lunar Explorer Support Equipment ossia “attrezzatura di supporto per esploratori lunari”. Shepard, infatti, con i suoi 47 anni è il più vecchio astronauta americano ad andare nello spazio.


La simpatica "cerimonia" della consegna del bastone da parte di Guenther Wendt. Foto KSC-71PC-102.

1971/01/31: La vestizione e la partenza per la rampa di lancio

Terminata la colazione e dopo il positivo esito dell'ultima visita medica, effettuata dal dottor Charles Berry, per i tre astronauti ha inizio la lunga e complessa vestizione delle tute di volo; poi, dopo l'uscita dalla sala della vestizione e gli ultimi saluti immortalati dai cineoperatori e fotografi, la salita sul pulmino che li porta alla rampa di lancio, dove si staglia maestoso il gigantesco Saturn V pronto per spiccare il volo verso la Luna.


La vestizione del comandante Shepard. Foto KSC-71-P-83, scansione di Ed Hengeveld.



Foto S71-16638, scansione di Ed Hengeveld.



Foto KSC-71P-85, scansione di Ed Hengeveld.



Il pilota del Modulo di Comando Kitty Hawk Stuart Roosa. Foto KSC-71P-84, scansione di Ed Hengeveld.



Il pilota del Modulo Lunare Antares Edgar Mitchell. Foto KSC-71P-88, scansione di Ed Hengeveld.



Stuart Roosa. Foto KSC-71PC-72.



Anche Stuart Roosa sta completando la vestizione della tuta; sullo sfondo c’è Mitchell. Foto KSC-71P-87, scansione di Ed Hengeveld.



Foto KSC-71P-86, scansione di Ed Hengeveld.



Foto KSC-71P-90, scansione di Ed Hengeveld.



Foto KSC-71PC-68, scansione di J.L. Pickering.



Foto KSC-71PC-67, scansione di J.L. Pickering.



Arrivo alla rampa di lancio. Foto KSC-71PC-99, scansione di J.L. Pickering.



Foto KSC-71PC-100.

1971/01/31 14:55 IT: Il giorno del lancio - La colazione

8:55 ora della Florida, 14:55 italiane: sveglia ai tre astronauti di Apollo 14, il comandante Shepard, il pilota del Modulo Lunare Antares Edgar Mitchell e il pilota del Modulo di Comando Kitty Hawk Stuart Roosa.

Doccia, barba, qualche minuto di ginnastica e poi la classica colazione prima del lancio: bistecca, uova, pane tostato, succo d'arancia e caffé.

Nella foto, gli astronauti Shepard, Roosa e Mitchell insieme all'equipaggio di riserva e Donald Slayton.


Foto KSC-71P-73, scansione di Ed Hengeveld.

1971/01/31: Il giorno del lancio - la prima pagina de "La Stampa"

La prima pagina de "La Stampa" di domenica 31 gennaio.

Tutto è pronto a Cape Kennedy per il "ritorno alla Luna"!



2016/01/30

Apollo 14 alla TV americana nei giorni prima del lancio


1971/01/30: -1 al "go". La pagina de "La Stampa" alla vigilia del lancio

È la vigilia del lancio di Apollo 14, la missione che segna il ritorno americano e dell'uomo sulla Luna.

Le ultime notizie del volo vengono pubblicate in una pagina interna de La Stampa nell’edizione uscita sabato 30 gennaio 1971.




Domani sera la partenza per la Luna

Si immette il combustibile nei serbatoi deil’”Apollo”

Il conto alla rovescia procede “nel migliore dei modi” – I tre astronauti giudicati dai medici, a un ultimo controllo, in perfetta salute – I loro bimbi assisteranno al lancio – Stuart Roosa ha spiegato: “È naturale, non vado sulla Luna tutti i giorni”

Nostro servizio particolare - Cape Kennedy, 29 gennaio. Alan Shepard, Edgar Mitchell e Stuart Roosa, i tre astronauti americani che il 31 gennaio prossimo, esattamente alle 21.23 ora italiana, daranno inizio alla quarta spedizione umana sulla Luna, hanno completato oggi la fase “pratica” del loro addestramento. Ad un ultimo controllo la loro salute è risultata perfetta. Il conto alla rovescia è ormai giunto, con l’immissione dell’ossigeno e dell’idrogeno liquidi nei serbatoi della navicella di comando, al momento critico ed i tre astronauti, che hanno trascorso le ultime giornate a bordo dei simulatori di volo, dedicheranno ora gran parte del loro tempo ad un’ultima, definitiva revisione del piano di volo.

Le squadre di tecnici e scienziati preposti al lancio hanno dato inizio – come si è detto – alle operazioni di pompaggio dell’ossigeno e dell’idrogeno nei serbatoi che alimentano le batterie del modulo di comando.

Successivamente si procederà a riempire di combustibile il primo stadio del “Saturno 5” e ad immettere ossigeno liquido negli altri stadi del gigantesco missile.

Il direttore di lancio dell’“Apollo 14” è convinto che tutto avverrà nei tempi stabiliti. “Il conteggio continua nel migliore dei modi – ha detto – grazie ai mesi di duro lavoro da noi compiuti”.

Qui, a Cape Kennedy, tutto è ormai pronto. Louise, la moglie di Shepard, è già alla base di lancio, ospite della Nasa. Sono attese anche le famiglie di Mitchell e Roosa. Nel 1961 la signora Shepard vide per televisione, dalla sua casa di Virginia Beach, la partenza del marito per il volo suborbitale di quindici minuti. Anche Louise Mitchell e Joan Roosa saranno a Cape Kennedy al momento della partenza, e ci saranno tutti e quattro i bambini di Roosa: “Non vado sulla Luna tutti i giorni – ha detto Stuart accogliendo il desiderio dei piccoli – e vorrei che fossero presenti alla partenza”.


Un “Modulo lunare” precipita in volo.

Houston, 29 gennaio. Uno speciale veicolo a reazione impiegato per addestrare gli astronauti alle manovre di atterraggio sulla Luna (in pratica, una replica del “modulo lunare”) è precipitato oggi durante un normale volo presso la base aerea di Ellington. Il pilota, Stuart Present, si è lanciato con il paracadute ed è incolume, mentre il veicolo – denominato “Lltv”, veicolo per l’addestramento all’atterraggio lunare – è esploso all’urto contro il suolo.

2016/01/29

1971/01/29: In attesa del lancio ci si sgranchisce... le ali!

Mancano due giorni al lancio e i tre astronauti di Apollo 14, che alloggiano presso il Manned Space Operations Center, distante circa otto chilometri dalla rampa di lancio, per ingannare l'attesa non rinunciano ad un "giretto" a bordo dei jet T-38 nei pressi del Centro Spaziale Kennedy.


Il pilota del Modulo di Comando Stuart Roosa a bordo del T-38. Foto KSC-71P-66; scansione di Ed Hengeveld.



Il comandante e veterano dello spazio Alan Shepard. Foto KSC-71P-67; scansione di Ed Hengeveld.



Il pilota del Modulo Lunare Edgar Mitchell mentre firma un autografo a un addetto della base prima di imbarcarsi sul T-38. Foto KSC-71P-68; scansione di Ed Hengeveld.

1971/01/29: Ultime ore di relax per Shepard e compagni

Mentre a Cape Kennedy prosegue il conto alla rovescia scattato il giorno 25 alle 9 ora della Florida (le 15 italiane), i tre astronauti di Apollo 14, dopo le lunghe ed estenuanti settimane di allenamento, si godono le ultime ore di relax ripassando il piano di volo.

Il lancio rimane fissato per le 15.23 ora locale, le 21.23 italiane, del 31 gennaio. La cosiddetta "finestra" di lancio, cioè il periodo di tempo utile per raggiungere la zona di Frà Mauro con il Sole a 10 gradi al di sopra dell'orizzonte lunare, si chiude alle 18.31 ora della Florida dello stesso giorno.

Nel caso in cui il lancio di Apollo 14 non dovesse avvenire entro questo periodo, la successiva "finestra" favorevole non si riaprirebbe prima del primo marzo.


Foto AP14-71-H-222



Foto AP14-KSC-71PC-60

2016/01/19

1971/01/19: Prova generale del conto alla rovescia

Tredici giorni prima del decollo per la Luna, gli astronauti e tutto il personale del Centro di Lancio di Houston effettuano una dettagliatissima prova generale del lancio per dimostrare di essere pronti: è il CDDT o CountDown Demonstration Test. Queste sono le foto di quel giorno.


Vestizione di Alan Shepard. Foto KSC-71P-17.



Vestizione di Edgar Mitchell. Foto KSC-71P-18.



Vestizione di Stuart Roosa. Foto KSC-71P-19.



Al Centro di Lancio, Rocco Petrone, direttore del Programma Apollo (in piedi). Foto KSC-71P-12.



Terminata la vestizione, gli astronauti si incamminano verso l’uscita. Foto KSC-71P-13.



Gli astronauti di Apollo 14 escono all’aperto e prendono un furgone per andare alla rampa di lancio. Foto KSC-71PC-24.



Alla torre di lancio. Foto S71-16635.



In cima alla torre di lancio. Foto KSC-71P-27.



In cima alla torre di lancio. Foto 71-H-214.



Sul braccio mobile della torre di lancio che porta alla White Room, la camera accanto al modulo di comando. Foto KSC-71P-28.

1971/01/19: Apollo 14 ha superato la prova generale di conto alla rovescia


La Mobile Service Structure, torre mobile di supporto tecnico (a sinistra), si allontana dal Saturn V di Apollo 14, già in posizione sulla piattaforma di lancio, al termine del Countdown Demonstration Test, la prova generale del conto alla rovescia. Mancano 13 giorni al decollo. Foto 71-H-171.



Foto S71-16790.



Foto S71-16792.



Foto S71-16795.



Foto S71-16796.



Foto S71-16797.



Foto S71-16798.



Foto S71-16799.



Foto KSC-71PC-49.

2016/01/09

1971/01/09: La conferenza stampa e la targa

Il 9 gennaio 1971 i tre astronauti scelti per la missione Apollo 14 partecipano ad una delle ultime conferenze stampa prima del lancio, fissato per il prossimo 31 gennaio.

Le foto che seguono raffigurano il comandante Alan Shepard e i suoi due compagni di volo, Edgar Mitchell e Stuart Roosa, mentre illustrano ai vari giornalisti e alle televisioni collegate le varie fasi della missione che culminerà con l'allunaggio previsto nella zona di Fra Mauro, lo stesso luogo dove sarebbe dovuto sbarcare il precedente equipaggio di Apollo 13.

L'ultima foto raffigura la targa che Shepard e Mitchell lasceranno sulla Luna, terza testimonianza, dopo quelle di Apollo 11 e 12, di una nuova grande impresa umana al di fuori del nostro pianeta.

La targa, che i due astronauti scopriranno durante una delle due "passeggiate" previste, è posta su una delle quattro zampe del LEM e precisamente su quella dove è posizionata la scaletta di discesa.



Foto AP14-S71-15507.




Foto AP14_crew_UPI.




Foto AP14-S71-16637.