2015/12/03

1970/12/03: Foto ufficiali dell'equipaggio

Il 3 dicembre 1970 la NASA rilascia le prime foto ufficiali e la biografia dell'equipaggio di Apollo 14. Eccone un breve cenno.

Il comandante della missione è Alan Shepard, nato nel 1923, sposato e padre di due figlie. È stato il primo astronauta americano a essere lanciato nello spazio, seppur in un volo suborbitale. Entrato nel corpo degli astronauti nel 1959, ha avuto l'onore di inaugurare la serie dei voli del programma Mercury.

La sua capsula, battezzata Freedom 7,  è stata lanciata il 5 maggio 1961 in un volo parabolico che è durato appena 15' e 22". Shepard ha raggiunto, in quella occasione, l'altezza massima di 187 km e poi è ammarato regolarmente nell'Oceano Atlantico. Shepard proviene, come tutti gli altri astronauti americani della prima selezione, dai ranghi delle forze armate. Dopo un lungo periodo, in cui ha dovuto ritirarsi dall'attività astronautica per disturbi all'orecchio interno e per una conseguente operazione, Shepard si prepara ora a ritornare nello spazio come capo della missione che vede il ritorno sulla Luna dopo il dramma dell'Apollo 13.

Stuart Roosa è il pilota del Modulo di Comando, battezzato Kitty Hawk. È nato nel 1933, è sposato e ha quattro figli. È diventato astronauta nel 1966 ed è tenente colonnello dell'aeronautica. È al suo primo volo nello spazio.

Edgar Mitchell è il pilota del Modulo Lunare Antares. Scenderà con Shepard sulla Luna nella zona di Fra Mauro, diventando il sesto uomo a camminare sulla superficie del nostro satellite. Mitchell è nato nel 1930, è diventato astronauta nel 1966 ed è sposato e padre di cinque figli. Come Roosa è al suo primo volo nello spazio.


La foto ufficiale dell'equipaggio di Apollo 14 davanti all'emblema della missione. Foto AP14-S70-55387.



Il comandante di Apollo 14 Alan Bartlett Shepard. Foto AP14-S70-55389.



Il pilota del Modulo di Comando Kitty Hawk, Stuart Allen Roosa. Foto AP14-S70-55390.



Il pilota del Modulo Lunare Antares, destinato ad allunare nella zona di Fra Mauro, Edgar Dean Mitchell. Foto AP14-S70-55388.

2015/11/09

1970/11/09: Apollo 14 sulla rampa di lancio

Il 9 novembre 1970, sei giorni dopo che il Saturn V è stato dichiarato “go” dai tecnici della NASA e dopo che sul gigantesco razzo è stato collocato il veicolo Apollo, comprendente il Modulo Lunare, il Modulo di Servizio, il Modulo di Comando e la torre di salvataggio, l'intero complesso esce dal VAB (Vertical Assembly Building) e viene trasportato verso la rampa di lancio 39-A, la stessa che ha visto partire le prime storiche missioni verso la Luna.

Una discreta folla assiste alla lunga (circa sei chilometri dal VAB alla rampa) e lenta marcia del grande trattore, il Crawler. Assistono anche i tre astronauti di Apollo 14: Shepard, Roosa e Mitchell.

Foto S70-54121.


Foto KSC70PC-670.


Foto AP14-KSC-70PC-656.


Foto KSC-70PC-673.

2015/10/15

1970/10/15: Apollo 14 – obiettivo Fra Mauro

Foto AP14-70-H-1300.


La missione di Apollo 14 nasce, insieme a quella di Apollo 13, ufficialmente il 5 agosto 1969. Quel giorno l'ente spaziale americano annuncia al mondo obiettivi, scopi, date ed equipaggi dei due nuovi voli con destinazione il nostro satellite naturale dopo lo straordinario successo di Apollo 11 (luglio 1969) e Apollo 12 (novembre 1969).

Apollo 13 ha come obiettivo l'esplorazione nella zona presso il grande cratere Fra Mauro situato nel Mare delle Nubi, mentre Apollo 14 è destinato a scendere nell'area di Taurus Littrow, nel Mare delle Piogge. Per i due equipaggi selezionati iniziano un lunghissimo addestramento ed una preparazione senza precedenti.

Prescelto inizialmente come comandante di Apollo 13 è Alan Shepard, il primo americano ad aver varcato il confine dell’atmosfera, seppure in un volo suborbitale, il 5 maggio 1961 a bordo della capsula Mercury-Freedom 7. Insieme a lui vengono scelti Edgard Mitchell, pilota del Modulo Lunare, e Stuart Roosa, pilota del Modulo di Comando. Successivamente, per far sì che Shepard possa rimettersi appieno a causa di un delicato intervento chirurgico che lo ha guarito dalla “Sindrome di Menière” (disturbo all’orecchio che causa vertigini e disorientamento), l’intero equipaggio viene dirottato alla missione successiva, quella di Apollo 14. Il lancio viene programmato per l’ottobre 1970.

Il grave incidente di Apollo 13 in aprile cambia però i programmi della Nasa: la zona di Fra Mauro è considerata troppo importante da parte degli scienziati e dai geologi per dare una risposta alla domanda sulla formazione del nostro satellite naturale e dell’intero Sistema Solare, e così la destinazione per Shepard e compagni cambia. Non più le alte montagne di Taurus Littrow, ma il mancato obiettivo di Lovell, Haise e Swigert: Fra Mauro. Nuova data di lancio: 31 gennaio 1971.

2015/09/21

1970/09/21: Il logo della missione Apollo 14


Questo è il logo (patch) dell'equipaggio della missione Apollo 14, concepito dagli astronauti Alan B. Shepard Jr (comandante), Stuart A. Roosa (pilota del modulo di comando) e Edgar D. Mitchell (pilota del modulo lunare). Raffigura la spilla degli astronauti che si avvicina alla Luna e lascia una scia che parte dal punto di decollo sulla Terra.

Il logo ha la particolarità di essere ovale, anziché circolare come la maggior parte dei loghi delle altre missioni, e di rappresentare lo spazio usando il blu anziché il nero. Inoltre è il primo logo a mostrare la spilla, che tornerà a essere usata in un logo di missione soltanto nel 1984, con la missione Shuttle STS-41G. Successivamente la spilla è stata raffigurata in almeno 31 loghi di missioni della navetta spaziale statunitense.

La spilla raffigurata viene assegnata a tutti gli astronauti: è d'argento per quelli che non hanno ancora volato e d'oro per quelli che sono stati nello spazio.

Fonti: Genedorr.com, NASA S70-17851.

2015/08/29

1970/08: Prosegue la preparazione per il ritorno sulla Luna

Fine agosto 1970: Edgar Mitchell e Alan Shepard si addestrano per l'attività extraveicolare che svolgeranno sulla Luna a febbraio del 1971.



2015/04/10

1970/04/10: Addestramento per le attività extraveicolari


Alan Shepard (a sinistra) e Ed Mitchell (a destra) si esercitano rispettivamente con il raccoglitore di campioni e con la fotocamera Hasselblad che dovranno usare sulla Luna.